Cosa è Jack Pot

 

A differenza degli altri ceppi di Bacillus thuringiensis kurstaki, agisce contro le larve di Coleotteri Crisomelidi, come ad esempio la Dorifora della patata.

 
Campi e dosi di impiego
Coltura Fitofago bersaglio Dosaggio consigliato Note

Patata,melanzana,

peperone,pomodoro

Dorifora della patata

1-1,5 l/ha su ovature mature

Ripetere dopo 6-8 gg

 

Conservazione

Condizioni ideali:

in un luogo fresco e asciutto, non alla luce diretta del sole (20-21°C) per almeno 24 mesi

Come agisce Jack Pot

Il cristallo proteico è in realtà una protossina, agisce cioè solo quando si attiva all'interno del tubo digerente dei coleotteri crisomelidi.

Infatti questo gruppo di insetti, che, a differenza dei lepidotteri ha un pH del mesenterio variabile da 4,5 a 6,6 tale da non permettere l'attivazione dell'azione insetticida, possiede un particolare enzima  (la chimotripsina) che è in grado di attivare la protossina del Bt anche con pH non alcalino.

Da ciò deriva la ragione dell'attività altamente specifica di Jack Pot e della sua completa selettività nei confronti degli ausiliari, dei mammiferi, pesci, uccelli, piante, ecc.

La tossina, una volta ingerita, si attiva paralizzando l'apparato boccale; nel giro di un'ora le larve cessano di nutrirsi, mentre muoiono in circa 3 giorni.